Il tè verde è una pianta derivante dalle regioni asiatiche e fin dai tempi antichi è sempre stato utilizzato come medicina tradizionale per curare i malesseri del corpo e della mente grazie alle numerose proprietà benefiche contenute nel suo estratto. Nella medicina cinese, il tè verde è sempre stato presente come elisir di giovinezza e viene tutt’ora consumato come bevanda principale attraverso diversi rituali di preparazione.
Principalmente utilizzato per donare tonicità e vigore al corpo quando si attraversano periodi di grande stanchezza o stress, il tè verde negli ultimi anni è entrato a far parte di moltissime diete grazie alla sua capacità drenante.
Vediamo ora tutti i benefici che il nostro organismo può trarre dalla consumazione quotidiana di una buona tisana di tè verde o di qualche compressa di estratto concentrato

Antiossidante

Questa è la proprietà regina del tè verde per eccellenza.
La grande quantità di polifenoli presenti nelle foglie della pianta sono un alleato perfetto per combattere i radicali liberi, prevenire lo svilupparsi di diverse malattie cardiache e, in alcuni casi, per abbassare il tasso di colesterolo cattivo presente nel sangue.
In alcuni casi, non ancora scientificamente verificati, il tè verde sembra aver rallentato o bloccato l’insorgere di malattie ben più gravi come cellule tumorali alla prostata, al seno e malattie legate all’invecchiamento neuronale come Alzheimer e Parkinson.

Alleato della dieta

L’estratto di tè verde è un aiuto concreto nella dieta di chi ha bisogno di perdere peso in un tempo relativamente breve.
Oltre al grande effetto diuretico che questa sostanza dona al nostro organismo facendoci perdere tutti i liquidi in eccesso presenti nel nostro corpo, ha anche una interessante proprietà stimolante nei confronti del nostro metabolismo.

L’estratto di tè verde, infatti, è quasi sempre presente in tutti gli integratori naturali che hanno il compito di bruciare i grassi aiutando così la combustione dei grassi in eccesso e aiutandoci a perdere i chili di troppo, associandolo ovviamente ad una dieta consona e ad una notevole attività fisica. Uno dei più famosi, che contiene appunto grandi quantità di tè verde si chiama Reduslim. Questo viene venduto in Italia tramite il sito Reduslim.bio, lo store ufficiale dell’azienda produttrice.

Concentrazione e spinta per il nostro cervello

Se siamo grandi estimatori del caffè ma ne temiamo le conseguenze che derivano dal consumo di troppa caffeina, l’estratto di tè verde rappresenta un’ottima alternativa sana ma allo stesso tempo molto efficiente.
Le foglie di tè verde, infatti, contengono una piccola parte di caffeina che ci può aiutare a tenere la nostra mente sveglia e attiva nei momenti in cui necessitiamo di avere la massima concentrazione.
Visto la percentuale minore di caffeina presente nel tè verde rispetto ad una tazzina di caffè, durante la giornata possiamo consumare più tazze di tè e aiutare il benessere della nostra mente stimolandone l’attività neuronale.
Al contrario di una tazzina di caffè che dona un’energia improvvisa ma molto breve, la consumazione di tè verde rilascerà lentamente nel corpo le sostanze stimolanti mantenendo attiva la nostra funzione cerebrale molto più a lungo nel tempo.

Migliora la nostra pelle

Il tè verde consumato abitualmente come un rituale di bellezza, aiuterà nell’eliminazione delle tossine in eccesso presenti nel nostro organismo, regalandoci così una pelle sana, lucente e libera dalle impurità.

Ora che abbiamo elencato tutti i benefici che l’estratto di tè verde può apportare al nostro corpo e alla nostra mente, passiamo ora a capire quali sono i metodi migliori per consumare questo magico ingrediente.

Partendo dal fatto che il tè verde si può trovare in commercio sotto svariate forme e concentrazioni, il metodo migliore per assumerlo è quello di lasciare in infusione di acqua calda per almeno cinque minuti un paio di cucchiaini di foglie di tè verde essicate. Eventualmente, nei periodi in cui necessitiamo di una spinta in più, possiamo sciogliere nella stessa acqua bollente anche un cucchiaino di polvere di tè verde.
In media una persona in buone condizioni di salute può arrivare a consumare senza particolari controindicazioni fino a cinque tazze di tè verde al giorno in base alle proprie esigenze e necessità.
Il momento migliore per consumarlo è la mattina prima di colazione a stomaco vuoto, per dare modo alle proprietà contenute nelle foglie di agire e risvegliare il nostro organismo e il nostro cervello.
Una buona tazza di tè verde è anche ottima da consumare dopo il pasto principale della giornata al posto del caffè per aiutare la digestione e, allo stesso tempo, non assumere troppa caffeina durante il giorno.

Normalmente tutte le persone possono assumere con moderazione l’estratto di tè verde, ma chiunque soffra di insonnia deve stare attento a non consumarne troppo nel tardo pomeriggio per non incorrere in effetti indesiderati.
Nel caso, invece, si soffra di patologie legate al’ipertiroidismo o si sia in una condizione di regime alimentare restrittivo per via di una dieta prescritta, è sempre bene consultare il proprio medico prima di assumere una elevata concentrazione di estratto di tè verde per non incorrere in problemi più seri.